erdogan-3_edited.jpg

ERDOGAN DITTATORE,
IO CI METTO LA FIRMA!

A seguito del vergognoso comportamento tenuto dal leader turco nei confronti della Presidente della Comm. EU Von Der Leyen, il Presidente Mario Draghi ha richiamato Recep Tayyip Erdoğan alle sue responsabilità nella repressione inflitta al popolo turco.

 

Si contano giornalmente gli arresti, di politici, giornalisti e studenti non allineati alle sue politiche. L’ultimo episodio è quello dei 159 studenti recentemente arrestati a Istanbul in Università.

 

Alle violazioni dei diritti umani interne al Paese occorre necessariamente sommare una politica estera spregiudicata, con una parte dell’isola di Cipro occupata militarmente dalla Turchia (senza riconoscimento internazionale) e l’espansionismo turco che sta rinfiammando il Medioriente.

 

Nel nostro piccolo vogliamo accendere un faro capace di attirare l’attenzione su quanto sta accadendo in una Turchia sempre più lontana dall’Europa e sempre più islamista, al punto da ritirarsi dalla Convenzione sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica.

 

Sono ormai innumerevoli gli affronti che il dittatore Erdogan sta infliggendo alle libertà del popolo turco e di alcuni Paesi limitrofi, l’Occidente e l’Unione Europea non possono più restare silenti.

 Firma anche tu!